Chi siamo

Amleta è un’associazione di promozione sociale il cui scopo è contrastare la disparità e la violenza di genere nel mondo dello spettacolo.
È stata fondata da 28 attrici distribuite su tutto il territorio nazionale.
Amleta è un collettivo femminista intersezionale che punta i riflettori sulla presenza femminile nel mondo dello spettacolo, sulla rappresentazione della donna nella drammaturgia classica e contemporanea ed è un osservatorio vigile e costante per combattere violenza e molestie nei luoghi di lavoro.
Discriminazioni, stereotipi, sessismo, abusi, gender gap, gender pay gap, gestione dei fondi pubblici: questo è il problema! 

Laura Magni è attrice e autrice. Dopo la laurea in scienze della comunicazione studia teatro di narrazione e maschera comica. Si dedica al cabaret e alla comicità e cura programmi di intrattenimento. È interprete e coautrice dello spettacolo Happy Mary. Fonda AMLETA perché sa di non sapere, ma crede nella comunità che forma e si informa, per la lotta alla disparità di genere e i diritti delle minoranze.

Roberta Paolini, attrice, comica, insegnante di circo sociale e clown in ospedale. Da sempre insofferente alle disparità di genere, ha incentrato i suoi spettacoli sul femminile per farne emergere le problematiche. L'incontro con AMLETA è stato casuale, amore a prima vista, una disillusione dalla convinzione di sapere, la certezza di tanto da imparare, la forza di un gruppo con cui crescere.

Letizia Bravi, attrice diplomata al Piccolo Teatro di Milano e laureata in DAMS Teatro, è direttrice artistica di Satiri Di Storie-Festival della Satira. Fa parte della compagnia Guinea Pigs. Cofonda AMLETA perché stanca di fare provini come oca bionda e di discutere contratti con soli uomini. Per AMLETA si occupa dell’organizzazione dei mercoledì di genere, dei social e di bassa manovalanza.

Eleonora Giovanardi è un’attrice diplomata alla Scuola Paolo Grassi di Milano. Lavora in teatro, tv e cinema dove è stata protagonista del film di Checco Zalone Quo vado? All’interno di AMLETA cura le ricerche statistiche per evidenziare la disparità di genere. Decide di essere socia fondatrice perché trova in AMLETA le domande giuste, le risposte possibili e le battaglie inderogabili.

Ira Fronten. Nata in Venezuela, è una delle prime attrici nere incluse nell’elenco permanente del teatro San Martín di Buenos Aires. In Italia da 15 anni, si impegna per un trattamento più equo delle donne afrodiscendenti.
Ideatrice dell’Italian Black Movie Awards, prima edizione    alla Casa del Cinema di Roma nel 2019. AMLETA arriva perché ne è già parte senza saperlo; perché le Amlete non si conoscono, si riconoscono.

Chiara Chiavetta, classe 1991, è attrice, danzatrice e autrice. Si diploma nel 2019 come Attrice Internazionale alla Scuola di ERT e, non contenta, consegue la Laurea Magistrale con una tesi sulla Pedagogia Teatrale all’Unibo. Per AMLETA fa cose: montaggio video, tessere soci, mappatura, indagini… insomma lei fa - quanto vorrebbe! Sente di aver fondato una grande “tenda rossa”, femminista e teatrale.

Barbara Giordano nasce donna a Catania, si diploma attrice a Roma, diventa AMLETA a Milano. Ogni volta che si trova in una di queste città, le mancano le altre due. Sopporta tabù solo se sono liquirizie, mimose solo se sono torte e non tollera nessuna forma di ingiustizia. È sempre stata un’AMLETA solo che, prima di fondarla, non lo sapeva.

Paola Giglio, classe 1985, è attrice e autrice. Si diploma in recitazione all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico e studia tecniche di narrazione alla Scuola Holden. È autrice e interprete del monologo Finalmente Sola. Fonda AMLETA perché sogna un mondo in cui il femminile sia rappresentato in maniera varia e inclusiva, per questo si occupa del Test AMLETA sulla drammaturgia.

Monica Faggiani è attrice autrice, councelor teatrale.
È anche mamma di un figlio maschio che prova a crescere secondo il pensiero femminista.
Da sempre sulla scena analizza il femminile e la sua complessità.
Da sempre nella vita combatte il sessismo e gli stereotipi di genere. E ogni forma di abuso e violenza.
Poi è arrivata AMLETA.
Per una rivoluzione femminista basta un'amica – si dice. Noi di AMLETA siamo molte di più.

Silvia Torri, attrice e marionettista. Collabora con varie compagnie sul territorio lombardo e nel 2019 scrive, dirige e interpreta il suo primo spettacolo Flirt. Vive a metà tra la Francia, l’Italia e sé stessa. Non ricorda da quando è femminista, ma ricorda bene il perché. Per questo parla di affettività nelle scuole e ha deciso di fondare AMLETA.

Giuditta Pascucci nasce in Abruzzo nel 1994, si diploma come attrice presso la Paolo Grassi nel 2019. Studia il metodo Strasberg con Michèle Lonsdale Smith. Si occupa dell'elaborazione del Test AMLETA per analizzare la disparità di genere nella drammaturgia. È tra le fondatrici perché crede nel cambiamento attivo delle condizioni di disparità tramite la cultura e la divulgazione.

Nicoletta Nobile, nasce nel 1996 a Siracusa. Si diploma come attrice internazionale alla Scuola di teatro Iolanda Gazzerro di Ert, dove debutta nei primi lavori. Nel 2019 si laurea al Dams di Bologna. Decide di essere socia-fondatrice di AMLETA perché crede fermamente che l’alleanza femminile stia alla base della lotta alla disparità di genere.

Francesca Ciocchetti, romana, attrice. Si diploma alla Scuola d' Arte Drammatica Silvio d'Amico, specializzandosi nel Centro Teatrale di Santa Cristina diretto da Luca Ronconi. Lavora da anni in Teatri Nazionali e Tric. Si avvicina ad AMLETA per approfondire le questioni sulla disparità di genere e là dove possibile... dare una mano.

Cinzia Spanò. Vive a Milano. È attrice, autrice, conduttrice televisiva, radiofonica e di eventi dal vivo. Attivista e femminista da sempre, pensa che tutto sia politica: sia quello che facciamo, sia quello che decidiamo di non fare. È convinta che per le cose in cui si crede ci si debba esporre senza preoccuparsi delle conseguenze personali. Per AMLETA è presidente e si occupa in particolare di diritti e di contrasto alla violenza.

Francesca Turrini nasce a Sinalunga (SI) nel 1984 con un sogno: andarsene. Si diploma a Torino nel 2009 alla scuola del Teatro Stabile. Lavora come attrice in teatro, cinema e tv. Si trasferisce a Roma, dopo una breve esperienza a Marsiglia. Studia sceneggiatura. Per AMLETA è vicepresidente e cura la comunicazione social. Femminista, fat positive e queer.

Sara Rosa Losilla, Barcellona, 1976. Da giovanissima gira per tutto il mondo grazie al Teatro. A 35 anni, stanca di fare gli stessi ruoli, si trasferisce in Italia alla ricerca di altri personaggi. Ma… Fonda AMLETA affinché attrici, registe e drammaturghe abbiano le stesse opportunità, presenza sui palchi, compensi, voce, e siano legittimate artisticamente quanto i colleghi maschi.

Alessia Bedini, attrice/performer, formatrice. Laureata in Formazione e Gestione delle risorse Umane e in Storia e Conservazione dei Beni Culturali. Fonda AMLETA perché è certa che sia arrivato il tempo di dare uno scossone al mondo dello spettacolo dal vivo, combattendone gli stereotipi femminili, per dar finalmente, a ciascuna donna, il diritto e il piacere di vedersi rappresentata sul palco, in tutte le molteplici sfaccettature.

Laura Nardi attrice e attivista. Si occupa da anni di diritti dei lavoratori e delle lavoratrici dello spettacolo all’interno del movimento Facciamolaconta che ha contribuito a fondare nel 2015. È una sognatrice che abita utopie. Ha trovato in AMLETA la possibilità concreta di lottare contro le disparità di genere: una lotta per sé stessa, per tutte le donne ma soprattutto per sua figlia e le sue meravigliose amiche.

Laura Tedesco, attrice e autrice, si diploma in Drammaturgia alla Silvio D'Amico. Vive e lavora a Roma, ma negli anni ha fatto vari tentativi di espatrio usando le sue opere come jet personale: Belgio, Svizzera e infine Sud America. Fonda AMLETA perché non vuole più sentirsi dire che combatte contro i mulini a vento. In cerca di un immaginario più equo, guida il gruppo che si occupa della creazione del Test AMLETA.

Debora Zuin attrice e attivista. Si occupa da anni di diritti dei lavoratori e delle lavoratrici dello spettacolo. Partecipa alla fondazione di Macao e altri movimenti culturali. Fa parte del gruppo Facciamolaconta e del collettivo artistico Femmes Nomades/Parigi. Collabora con il Premio teatrale femminile Virginia Reiter
È cofondatrice di AMLETA perché le rivoluzioni e le cose belle è meglio abitarle in gruppo.

Giulia Trivero, attrice torinese classe 1992. Si laurea in filosofia con una tesi sulla svolta etica nel pensiero di Judith Butler, autrice femminista. Si diploma in recitazione alla Scuola Iolanda Gazzerro di ERT. Crede che la vita sia fatta di narrazioni e che queste siano sempre politiche. È orgogliosa di partecipare alla fondazione di AMLETA e guardare alle narrazioni future con speranza nuova.

Angela Sajeva, attrice, narratrice, formatrice, femminista e Acquaria. Dopo un iter piuttosto accademico e canonico, per s-fortuna (tournée a singhiozzo, maternità e irrequietezza interiore) costruisce nel tempo un percorso lavorativo sempre più autonomo e personale, intrecciando teatro e tematiche di genere. Essere socia fondatrice di AMLETA ne è l’inevitabile e fortunata conseguenza!

Valeria Perdonò, attrice e speaker, si laurea in Sc. Umanistiche per la Comunicazione all'Univ. degli Studi di Milano e si diploma all'Accademia Naz. d'Arte Drammatica Silvio d'Amico di Roma. Attiva in numerosi progetti contro la violenza sulle donne, in particolare con il centro Non Da Sola di Reggio Emilia, da tempo cercava una famiglia per studiare e diffondere pratiche più inclusive. Poi è arrivata AMLETA!

Giulia Maino, attrice e autrice. Dopo l’Accademia, si approccia allo studio della drammaturgia britannica e al teatro di narrazione per ragazzi. Malata di serie tv e di rossetti, crede alla profonda connessione fra il femminile e la sua arte. Fonda AMLETA per sentirsi parte di qualcosa di grande e di necessario, per lottare fianco a fianco con le sue sorelle e per costruire un futuro migliore e paritario.

Marta M. Marangoni è attrice-cantante e regista. Laureata in lingue e masterizzata in Teatro Sociale, ha studiato a Milano, Berlino e Barcellona. Con il pianista Wolf dà vita al duo teatral-musicale Duperdu e fonda Minima Theatralia. È l’unica quarantenne a Milano che parla correntemente il dialetto. Per AMLETA è tesoriera, custode della ricchezza di un femminismo impetuoso e necessario.

Donatella Allegro è nata a Bologna nel 1981.
Teatrante da quasi vent’anni, femminista da quando ha coscienza di esistere, lotta da sempre per tenere insieme queste due dimensioni. Ecco perché AMLETA.

Roberta Lidia De Stefano attrice, cantante, stand up comedian. Si diploma in recitazione alla Paolo Grassi. È una delle Brugole, duo comico femminile che tratta il tema dell’identità di genere. È socia fondatrice perché la sua identità artistica è “incollata” ai temi affrontati da AMLETA: violenza e discriminazioni. Vuole approfondire e ampliare gli orizzonti, in uno spazio di fiducia, libero e inclusivo.

Marcela Serli, attrice, drammaturga, regista. Laureata in Drammaturgia Contemporanea, da 25 anni crea spettacoli su potere patriarcale e repressione. Con la Compagnia Teatrale Atopos vince tra gli altri il premio Dante Cappelletti. Due documentari e alcune tesi di laurea indagano il suo percorso. Nel 2018 vince il Bando Residenze del FVG con il progetto UFO. È socia fondatrice di AMLETA per tutte queste ragioni.

Slide

Laura Magni è attrice e autrice. Dopo la laurea in scienze della comunicazione studia teatro di narrazione e maschera comica. Si dedica al cabaret e alla comicità e cura programmi di intrattenimento. È interprete e coautrice dello spettacolo Happy Mary. Fonda AMLETA perché sa di non sapere, ma crede nella comunità che forma e si informa, per la lotta alla disparità di genere e i diritti delle minoranze.

Slide

Roberta Paolini, attrice, comica, insegnante di circo sociale e clown in ospedale. Da sempre insofferente alle disparità di genere, ha incentrato i suoi spettacoli sul femminile per farne emergere le problematiche. L'incontro con AMLETA è stato casuale, amore a prima vista, una disillusione dalla convinzione di sapere, la certezza di tanto da imparare, la forza di un gruppo con cui crescere.

Slide

Letizia Bravi, attrice diplomata al Piccolo Teatro di Milano e laureata in DAMS Teatro, è direttrice artistica di Satiri Di Storie-Festival della Satira. Fa parte della compagnia Guinea Pigs. Cofonda AMLETA perché stanca di fare provini come oca bionda e di discutere contratti con soli uomini. Per AMLETA si occupa dell’organizzazione dei mercoledì di genere, dei social e di bassa manovalanza.

Slide

Eleonora Giovanardi è un’attrice diplomata alla Scuola Paolo Grassi di Milano. Lavora in teatro, tv e cinema dove è stata protagonista del film di Checco Zalone Quo vado? All’interno di AMLETA cura le ricerche statistiche per evidenziare la disparità di genere. Decide di essere socia fondatrice perché trova in AMLETA le domande giuste, le risposte possibili e le battaglie inderogabili.

Slide

Ira Fronten. Nata in Venezuela, è una delle prime attrici nere incluse nell’elenco permanente del teatro San Martín di Buenos Aires. In Italia da 15 anni, si impegna per un trattamento più equo delle donne afrodiscendenti.
Ideatrice dell’Italian Black Movie Awards, prima edizione alla Casa del Cinema di Roma nel 2019. AMLETA arriva perché ne è già parte senza saperlo; perché le Amlete non si conoscono, si riconoscono.

Slide

Chiara Chiavetta, classe 1991, è attrice, danzatrice e autrice. Si diploma nel 2019 come Attrice Internazionale alla Scuola di ERT e, non contenta, consegue la Laurea Magistrale con una tesi sulla Pedagogia Teatrale all’Unibo. Per AMLETA fa cose: montaggio video, tessere soci, mappatura, indagini… insomma lei fa - quanto vorrebbe! Sente di aver fondato una grande “tenda rossa”, femminista e teatrale.

Slide

Paola Giglio, classe 1985, è attrice e autrice. Si diploma in recitazione all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico e studia tecniche di narrazione alla Scuola Holden. È autrice e interprete del monologo Finalmente Sola. Fonda AMLETA perché sogna un mondo in cui il femminile sia rappresentato in maniera varia e inclusiva, per questo si occupa del Test AMLETA sulla drammaturgia.

previous arrow
next arrow
Slide

Barbara Giordano nasce donna a Catania, si diploma attrice a Roma, diventa AMLETA a Milano. Ogni volta che si trova in una di queste città, le mancano le altre due. Sopporta tabù solo se sono liquirizie, mimose solo se sono torte e non tollera nessuna forma di ingiustizia. È sempre stata un’AMLETA solo che, prima di fondarla, non lo sapeva.

Slide

Silvia Torri, attrice e marionettista. Collabora con varie compagnie sul territorio lombardo e nel 2019 scrive, dirige e interpreta il suo primo spettacolo Flirt. Vive a metà tra la Francia, l’Italia e sé stessa. Non ricorda da quando è femminista, ma ricorda bene il perché. Per questo parla di affettività nelle scuole e ha deciso di fondare AMLETA.

Slide

Monica Faggiani è attrice autrice, councelor teatrale. È anche mamma di un figlio maschio che prova a crescere secondo il pensiero femminista.
Da sempre sulla scena analizza il femminile e la sua complessità.
Da sempre nella vita combatte il sessismo e gli stereotipi di genere. E ogni forma di abuso e violenza.
Poi è arrivata AMLETA.
Per una rivoluzione femminista basta un'amica – si dice. Noi di AMLETA siamo molte di più.

Slide

Giuditta Pascucci nasce in Abruzzo nel 1994, si diploma come attrice presso la Paolo Grassi nel 2019. Studia il metodo Strasberg con Michèle Lonsdale Smith. Si occupa dell'elaborazione del Test AMLETA per analizzare la disparità di genere nella drammaturgia. È tra le fondatrici perché crede nel cambiamento attivo delle condizioni di disparità tramite la cultura e la divulgazione.

Slide

Nicoletta Nobile, nasce nel 1996 a Siracusa. Si diploma come attrice internazionale alla Scuola di teatro Iolanda Gazzerro di Ert, dove debutta nei primi lavori. Nel 2019 si laurea al Dams di Bologna. Decide di essere socia-fondatrice di AMLETA perché crede fermamente che l’alleanza femminile stia alla base della lotta alla disparità di genere.

Slide

Cinzia Spanò. Vive a Milano. È attrice, autrice, conduttrice televisiva, radiofonica e di eventi dal vivo. Attivista e femminista da sempre, pensa che tutto sia politica: sia quello che facciamo, sia quello che decidiamo di non fare. È convinta che per le cose in cui si crede ci si debba esporre senza preoccuparsi delle conseguenze personali. Per AMLETA è presidente è si occupa in particolare di diritti e di contrasto alla violenza.

Slide

Francesca Ciocchetti, romana, attrice. Si diploma alla Scuola d' Arte Drammatica Silvio d'Amico, specializzandosi nel Centro Teatrale di Santa Cristina diretto da Luca Ronconi. Lavora da anni in Teatri Nazionali e Tric. Si avvicina ad AMLETA per approfondire le questioni sulla disparità di genere e là dove possibile... dare una mano.

previous arrow
next arrow
Slide

Francesca Turrini nasce a Sinalunga (SI) nel 1984 con un sogno: andarsene. Si diploma a Torino nel 2009 alla scuola del Teatro Stabile. Lavora come attrice in teatro, cinema e tv. Si trasferisce a Roma, dopo una breve esperienza a Marsiglia. Studia sceneggiatura. Per AMLETA è vicepresidente e cura la comunicazione social. Femminista, fat positive e queer.

Slide

Sara Rosa Losilla, Barcellona, 1976. Da giovanissima gira per tutto il mondo grazie al Teatro. A 35 anni, stanca di fare gli stessi ruoli, si trasferisce in Italia alla ricerca di altri personaggi. Ma… Fonda AMLETA affinché attrici, registe e drammaturghe abbiano le stesse opportunità, presenza sui palchi, compensi, voce, e siano legittimate artisticamente quanto i colleghi maschi.

Slide

Laura Nardi attrice e attivista. Si occupa da anni di diritti dei lavoratori e delle lavoratrici dello spettacolo all’interno del movimento Facciamolaconta che ha contribuito a fondare nel 2015. È una sognatrice che abita utopie. Ha trovato in AMLETA la possibilità concreta di lottare contro le disparità di genere: una lotta per sé stessa, per tutte le donne ma soprattutto per sua figlia e le sue meravigliose amiche.

Slide

Debora Zuin attrice e attivista. Si occupa da anni di diritti dei lavoratori e delle lavoratrici dello spettacolo. Partecipa alla fondazione di Macao e altri movimenti culturali. Fa parte del gruppo Facciamolaconta e del collettivo artistico Femmes Nomades/Parigi. Collabora con il Premio teatrale femminile Virginia Reiter.
È cofondatrice di AMLETA perché le rivoluzioni e le cose belle è meglio abitarle in gruppo.

Slide

Giulia Trivero, attrice torinese classe 1992. Si laurea in filosofia con una tesi sulla svolta etica nel pensiero di Judith Butler, autrice femminista. Si diploma in recitazione alla Scuola Iolanda Gazzerro di ERT. Crede che la vita sia fatta di narrazioni e che queste siano sempre politiche. È orgogliosa di partecipare alla fondazione di AMLETA e guardare alle narrazioni future con speranza nuova.

Slide

Valeria Perdonò, attrice e speaker, si laurea in Sc. Umanistiche per la Comunicazione all'Univ. degli Studi di Milano e si diploma all'Accademia Naz. d'Arte Drammatica Silvio d'Amico di Roma. Attiva in numerosi progetti contro la violenza sulle donne, in particolare con il centro Non Da Sola di Reggio Emilia, da tempo cercava una famiglia per studiare e diffondere pratiche più inclusive. Poi è arrivata AMLETA!

Slide

Marta M. Marangoni è attrice-cantante e regista. Laureata in lingue e masterizzata in Teatro Sociale, ha studiato a Milano, Berlino e Barcellona. Con il pianista Wolf dà vita al duo teatral-musicale Duperdu e fonda Minima Theatralia. È l’unica quarantenne a Milano che parla correntemente il dialetto. Per AMLETA è tesoriera, custode della ricchezza di un femminismo impetuoso e necessario.

previous arrow
next arrow
Slide

Alessia Bedini, attrice/performer, formatrice. Laureata in Formazione e Gestione delle risorse Umane e in Storia e Conservazione dei Beni Culturali. Fonda AMLETA perché è certa che sia arrivato il tempo di dare uno scossone al mondo dello spettacolo dal vivo, combattendone gli stereotipi femminili, per dar finalmente, a ciascuna donna, il diritto e il piacere di vedersi rappresentata sul palco, in tutte le molteplici sfaccettature.

Slide

Laura Tedesco, attrice e autrice, si diploma in Drammaturgia alla Silvio D'Amico. Vive e lavora a Roma, ma negli anni ha fatto vari tentativi di espatrio usando le sue opere come jet personale: Belgio, Svizzera e infine Sud America. Fonda AMLETA perché non vuole più sentirsi dire che combatte contro i mulini a vento. In cerca di un immaginario più equo, guida il gruppo che si occupa della creazione del Test AMLETA.

Slide

Marcela Serli, attrice, drammaturga, regista. Laureata in Drammaturgia Contemporanea, da 25 anni crea spettacoli su potere patriarcale e repressione. Con la Compagnia Teatrale Atopos vince tra gli altri il premio Dante Cappelletti. Due documentari e alcune tesi di laurea indagano il suo percorso. Nel 2018 vince il Bando Residenze del FVG con il progetto UFO. È socia fondatrice di AMLETA per tutte queste ragioni.

Slide

Angela Sajeva, attrice, narratrice, formatrice, femminista e Acquaria. Dopo un iter piuttosto accademico e canonico, per s-fortuna (tournée a singhiozzo, maternità e irrequietezza interiore) costruisce nel tempo un percorso lavorativo sempre più autonomo e personale, intrecciando teatro e tematiche di genere. Essere socia fondatrice di AMLETA ne è l’inevitabile e fortunata conseguenza!

Slide

Giulia Maino, attrice e autrice. Dopo l’Accademia, si approccia allo studio della drammaturgia britannica e al teatro di narrazione per ragazzi. Malata di serie tv e di rossetti, crede alla profonda connessione fra il femminile e la sua arte. Fonda AMLETA per sentirsi parte di qualcosa di grande e di necessario, per lottare fianco a fianco con le sue sorelle e per costruire un futuro migliore e paritario.

Slide

Roberta Lidia De Stefano attrice, cantante, stand up comedian. Si diploma in recitazione alla Paolo Grassi. È una delle Brugole, duo comico femminile che tratta il tema dell’identità di genere. È socia fondatrice perché la sua identità artistica è “incollata” ai temi affrontati da AMLETA: violenza e discriminazioni. Vuole approfondire e ampliare gli orizzonti, in uno spazio di fiducia, libero e inclusivo.

Slide

Donatella Allegro è nata a Bologna nel 1981.
Teatrante da quasi vent’anni, femminista da quando ha coscienza di esistere, lotta da sempre per tenere insieme queste due dimensioni. Ecco perché AMLETA.

previous arrow
next arrow

Amleta è nata per raccogliere dati e monitorare le differenze di trattamento tra donne e uomini nel mondo dello spettacolo.

Amleta è nata per chiedere spazi in cui le donne possano esprimere i loro talenti ed esercitare la loro intelligenza.

Amleta è nata tutte le volte che sopra un molestatore o un abusante è stata messa la vernice glitterata dell’artista genio a cui tutto è concesso.

Amleta è nata da tanto tempo e in tanti luoghi. È semplicemente che oggi, noi, abbiamo deciso di darle un nome.

Theme: Overlay by Kaira